Dritto al punto
  1. A seconda del motivo per cui licenzi, esistono diverse procedure di licenziamento
  2. A prescindere dalla procedura, non puoi licenziare a voce e non puoi mai parlare di licenziamento con il lavoratore prima di essere pronto a formalizzarlo
  3. Se fai errori nella procedura, rischi il pagamento fino a 12 mensilità del lavoratore licenziato

Qual è la procedura per licenziare un dipendente?

Per valutare quale tipo di licenziamento attivare nel tuo caso e quali sono le differenze tra licenziamento per giusta causa, per giustificato motivo soggettivo e oggettivo e licenziamento collettivo, leggi questo articolo

Licenziamento per giusta causa

Puoi licenziare immediatamente, perché non c’è obbligo di preavviso

Step 1: invia al dipendente una contestazione disciplinare con prova di consegna, in cui contesti solo il comportamento del dipendente e non parli ancora di licenziamento

Step 2: concedi al dipendente almeno 5 giorni per giustificare il proprio comportamento o per chiedere di essere sentito. Se lo richiede, sei obbligato ad ascoltare le giustificazioni

Step 3: entro pochi giorni (6 giorni per CCNL metalmeccanico, 15 giorni per CCNL commercio) dalla risposta del lavoratore o in assenza di risposta, se il consulente del lavoro ritiene di procedere con il licenziamento1, invia la lettera di licenziamento

Step 4: entro 5 giorni dalla fine del rapporto di lavoro invia la comunicazione di cessazione (UNILAV). Se sei cliente Jet HR, se ne occupa il consulente del Network Jet HR Partner!

Attenzione: sia la contestazione disciplinare che la lettera di licenziamento devono essere precise e complete, perché in caso di giudizio non puoi contestare al lavoratore ulteriori comportamenti. Se usi Jet HR, fatti aiutare da un consulente del lavoro del Jet HR Partner Network!

Licenziamento per giustificato motivo soggettivo

Identico al licenziamento per giusta causa, con l’unica differenza che c’è obbligo di preavviso

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo

Step 1: verifica di non poter ricollocare il dipendente in ruoli con mansioni compatibili (c.d. ripescaggio)

Step 2: se non puoi, comunica al dipendente il licenziamento (con ragioni e data) in tre modalità alternative: raccomandata consegnata a mano (con testimoni), PEC o raccomandata AR. Leggi il Consiglio di Jet HR per sapere cosa è meglio fare!

Step 3: entro 5 giorni dall’ultimo giorno di lavoro, comunica la cessazione al centro per l’impiego (UNILAV). Se sei cliente Jet HR, se ne occupa il consulente del Network Jet HR Partner!

Step 4: se licenzi per riduzione del personale, nei successivi 6 mesi non devi assumere nessuno con le stesse mansioni del dipendente licenziato. Altrimenti, rischi di dover reintegrare il dipendente o di pagargli dei soldi

Quando non si applicano le procedure sopra

  • se devi licenziare almeno 5 dipendenti in 120 giorni, si tratta di licenziamento collettivo
  • se devi licenziare persone assunte prima del 2015 e l’azienda ha più di 15 dipendenti, si applicano procedure diverse (comunicazione a ITL, etc). Se sei cliente Jet HR, approfondisci con il tuo consulente del Network Jet HR Partner!

Licenziamento collettivo

  • è molto complesso: devi inviare una comunicazione alle R.S.A. (Rappresentanze Sindacali Aziendali) e alle associazioni di categoria, partecipare ad uno o più esami congiunti e seguire i criteri di legge nel fare la lista dei dipendenti da licenziare. Ti consigliamo di farti seguire da un consulente del lavoro o un avvocato. Se sei cliente Jet HR, approfondisci con il tuo consulente del Network Jet HR Partner!
  • se licenzi per riduzione del personale, nei successivi 6 mesi non devi assumere nessuno con le stesse mansioni del dipendente licenziato. Altrimenti, rischi di dover reintegrare il dipendente o di pagargli dei soldi

Preavviso per licenziamento

CCNL METALMECCANICA – INDUSTRIA

Anni di servizioLivelli B2, B3 e A1Livelli C2, C3 e B1Livelli D1, D2 e C1
Fino a 5 anni2 mesi1 mese e 15 giorni10 giorni
Oltre 5 fino a 103 mesi2 mesi20 giorni
Oltre i 10 anni4 mesi2 mesi e 15 giorni1 mese

CCNL COMMERCIO

Anni di servizioQuadri e I LivelloII e III LivelloIV e V LivelloVI e VII Livello
Fino a 5 anni60 giorni30 giorni20 giorni15 giorni
Oltre 5 fino a 1090 giorni45 giorni30 giorni20 giorni
Oltre 10 anni120 giorni60 giorni45 giorni20 giorni

Il consiglio di Jet HR

Hai diversi modi per far arrivare la lettera di licenziamento al dipendente. Il modo migliore è leggergli la lettera di licenziamento, alla presenza di un testimone, ed inviargliela via raccomandata AR o PEC subito dopo. Difatti, il dipendente si rifiuta quasi sempre di firmare la lettera la prima volta in cui gli viene comunicato il licenziamento

Sanzioni in caso di errori nella procedura

Fai attenzione a non fare errori nella procedura per licenziare, perché rischi di pagare delle mensilità aggiuntive a titolo di sanzione:

  • Per gli assunti prima del 2015, la sanzione è non inferiore a 2 e non superiore a 12 mensilità
  • Per gli assunti dopo il 2015, la sanzione è di 1 mese per anno di anzianità lavorativa (minimo 6 mensilità)
  1. il consulente del lavoro potrebbe ritenere più appropriato procedere con altre sanzioni disciplinari. La sanzione deve essere coerente con il comportamento del lavoratore e deve tenere conto delle sue giustificazioni ↩︎
Autore dell’articolo
Margherita M. Pili Margherita M. Pili Assistente Legale
Margherita è assistente legale presso un primario studio di avvocati giuslavoristi, dove lavora da oltre 8 anni. Ha una passione per la semplificazione e una profonda conoscenza della legge del lavoro.

Nota rapida: questa non deve essere considerata una consulenza fiscale. Poiché le norme fiscali cambiano nel tempo e possono variare a seconda del luogo e del settore, consultate un commercialista o un consulente fiscale per avere indicazioni specifiche. Trova un consulente paghe con Jet HR.

Revisionato da
Martina Lecis Martina Lecis Consulente del lavoro

Percorso di studi

  • Laurea in economia all’università di Cagliari nel 2011
  • Abilitazione a Consulente del Lavoro nel 2014
  • Diploma Politiche attive e gestione del personale nel 2019




Biografia
Martina Lecis è una consulente del lavoro del Jet HR Partner Network. È iscritta all’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Cagliari con numero 764. È abilitata al rilascio della certificazione ASSE.CO che permette di certificare e ‘asseverare’ la regolarità contributiva, retributiva e il rispetto della normativa generale delle imprese nei rapporti di lavoro. E’ ocente nei corsi di formazione obbligatori relativi al personale dipendente ( formazione di base, specifica, RLS) e al Datore di Lavoro (RSPP). Nel 2019 ha fondato I’m Impresa per servire i suoi clienti a 360 gradi.

Questa pagina è stata verificata tramite un processo a 3 fasi: scrittura, controllo e chiarezza. Scopri e leggi il nostro processo d i revisione.