Dritto al punto

Tra la burocrazia a tuo carico, in qualità di datore di lavoro, ci sono il Libro Unico del Lavoro e le buste paga: si tratta di documenti che devi compilare ogni mese, inserendo i dati che riguardano i tuoi lavoratori e, in particolare, la loro retribuzione. Te li può preparare il consulente del lavoro!

Il LUL – Libro Unico del Lavoro

Cos’è

È un “registro” della tua azienda, che devi compilare e conservare per legge. All’interno del LUL devono essere indicati:

  • tutti i dati anagrafici di dipendenti e co.co.co. 
  • i dati “lavorativi” (qualifica, livello, retribuzione base, anzianità di servizio) e i dati INAIL
  • tutti i pagamenti fatti (es: stipendio, rimborsi spese, premi, le prestazioni ricevute da enti e istituti previdenziali etc.)
  • le presenze e il numero di ore di lavoro effettuate da ciascun lavoratore (inclusi gli straordinari)
  • le assenze dal lavoro, anche non retribuite, delle ferie e dei riposi

Chi lo compila e quando?

Devono compilarlo tutti i datori di lavoro1 entro la fine del mese successivo a quello di riferimento. Di solito lo fa il consulente del lavoro!

Come conservarlo?

  • Devi tenerlo in azienda o, con apposita delega, puoi richiedere al consulente del lavoro di conservarlo per te
  • Devi conservarlo per almeno 5 anni dall’ultimo inserimento
Se usi Jet HR, hai sempre il tuo LUL aggiornato nella sezione Documenti!

Rischi e sanzioni

IllecitoSanzione
omessa o infedele registrazione dei dati che determina differenti trattamenti retributivi previdenziali o fiscalida 150 a 1.500€
per più di 5 dipendenti o più di 6 mesi: omessa o infedele registrazione dei dati che determina differenti trattamenti retributivi previdenziali o fiscalida 500 a 3.000€
per più di 10 dipendenti o più di 12 mesi: omessa o infedele registrazione dei dati che determina differenti trattamenti retributivi previdenziali o fiscali1.000 a 6.000€
mancata conservazione del LULda 100 a 600€

Busta paga

Cos’è

  • È un documento che ti prepara il consulente del lavoro e che hai l’obbligo di consegnare ogni mese ai tuoi dipendenti
  • Deve contenere, oltre ai dati anagrafici dell’azienda e del dipendente, tutti gli elementi che compongono la sua retribuzione
  • Le informazioni contenute nelle buste paga devono corrispondere a quelle riportate nel LUL

Come consegnare la busta paga ai dipendenti?

In generale, dovresti inviare la busta paga con un mezzo che ti permetta di provare che il dipendente l’ha effettivamente ricevuta. Di solito si invia:

  • via mail, fornita dal lavoratore e a lui intestata (meglio se l’email ha la richiesta di conferma di lettura)
  • tramite software, con accesso ad area riservata con password
  • in formato cartaceo, con firma per ricevuta
  • via pec
Se usi Jet HR, i tuoi dipendenti potranno avere i fogli paga in un click all’interno della loro area riservata!

Rischi e sanzioni

IllecitoSanzione
mancata o ritardata consegna, omissione o inesattezza nelle registrazionida 150 a 900€
per più di 5 dipendenti o più di 6 mesi: mancata o ritardata consegna, omissione o inesattezza nelle registrazionida 600 a 3.600€
per più di 10 dipendenti o più di 12 mesi: mancata o ritardata consegna, omissione o inesattezza nelle registrazioni1.200 a 7.200€

Fonti

  1. Ad esclusione dei datori di lavoro domestico. ↩︎
Autore dell’articolo
Margherita M. Pili Margherita M. Pili Assistente Legale
Margherita è assistente legale presso un primario studio di avvocati giuslavoristi, dove lavora da oltre 8 anni. Ha una passione per la semplificazione e una profonda conoscenza della legge del lavoro.

Nota rapida: questa non deve essere considerata una consulenza fiscale. Poiché le norme fiscali cambiano nel tempo e possono variare a seconda del luogo e del settore, consultate un commercialista o un consulente fiscale per avere indicazioni specifiche. Trova un consulente paghe con Jet HR.

Revisionato da

Questa pagina è stata verificata tramite un processo a 3 fasi: scrittura, controllo e chiarezza. Scopri e leggi il nostro processo d i revisione.